Informazioni personali

La mia foto

Nato ad Argenta (FE), vivo in provincia di Ravenna e faccio l'Architetto.

giovedì 2 dicembre 2010

OT: Certificazione acustica degli edifici

Riassumo lo stato dell'arte della normativa riguardante l'isolamento acustico degli edifici residenziali. E' in vigore una legge, cioè il DPCM 1997, a detta degli addetti ai lavori "pieno di errori" e che è stato copiato e ricopiato (a volte con ulteriori errori e modifiche), in molti regolamenti edilizi comunali.
I limiti imposti da tale legge sono a volte di difficile realizzazione, di incerta misura (specie ad opera di diversi periti in sede legale), con la coseguenza di numerose cause intentate (e spesso vinte) a danno dei costruttori. Il Ministero competente ha commissionato all'Uni una norma tecnica che è stata pubblicata da poco (UNI 11367). Tale norma tecnica è stata realizzata appositamente per essere la base di una nuova normativa sull'acustica che il Governo avrebbe dovuto fare già da tempo, anche con lo scopo di correggere il DPCM esistente. Ora per qualche tipo di problema o contrasto (a pensar bene) o totale disinteresse (a pensare male), tale legge non è mai stata approvata e la norma Uni relativa non è tuttora un documento cogente ma è utilizzabile solo "volontariamente" per certificare una classe di appartenenza acustica di un dato edificio. Sappiamo tutti che col coacervo di leggi e decreti (ora anche di testi unici) che si affollano in edilizia, le norme volontarie sono destinate all'oblio nel senso che nessuno le utilizzerà mai (proprio perchè troppe e spesso incongruenti sono le norme da rispettare).
E fin qui tutto bene, o meglio tutto come al solito. Il problema grosso è che sempre il Governo ha pensato bene di sospendere la validità del suddetto DPCM (in attesa del nuovo e disperso testo di legge) solo nei rapporti fra privati ("Legge Comunitaria"). In sostanza il decreto (coi suoi limiti discutibili) rimane in vigore ma i costruttori sono praticamente liberi di non rispettarlo in quanto nessuno potrà più citarli in giudizio. Potranno invece probabilmente citare in giudizio i progettisti o le amministrazioni gli uni per non aver ben progettato e le altre per non aver controllato e fatto rispettare la legge!




HOME PAGE BUCCHISILVESTRI

Nessun commento:

Posta un commento